RISPARMIARE SI PUO' !!!

Consigli e suggerimenti utili per realizzare risparmi ed arrivare a fine mese.

Il 2012 non sta andando bene. L’aumento della pressione fiscale, la crescita generalizzata dei prezzi e delle merci provoca la riduzione del potere  di acquisto. IVA, Benzina e Gasolio hanno segnato aumenti con effetti di trascinamento di tutti i costi di produzione e di trasporto. Il dato inflazionistico comunicato dall’ISTAT rappresenta l’ennesima brutta notizia per famiglie, lavoratori e pensionati, che già fanno fatica ad arrivare a fine mese per effetto della diminuzione del reddito disponibile.
Diventa necessario razionalizzare il più possibile le nostre risorse, magari anche riciclando, cercando di non sprecare nulla, essere sempre informati e far rendere al massimo le cose di cui abbiamo disponibilità.

Benzina e Gasolio

I prezzi praticati dalle compagnie non sempre sono imposti dall’alto, ma solo suggeriti e questo significa che scegliere con criterio dove rifornirsi, è possibile realizzare dei risparmi. Vi sono compagnie che eseguono sconti negli orari di chiusura, sconti più consistenti nei giorni festivi, ed altre in alcuni giorni la settimana. Altre che propongono carte Carburante e acquisti presso stazioni ubicate nelle aree di ipermercati che praticano il migliore prezzo.
Chi possiede uno smartphone può scaricare le applicazioni che mostrano le stazioni.
E’ buona norma controllare il prezzo prima di iniziare il rifornimento perché a volte lo sconto indicato fa riferimento al prezzo servito depositato presso il Ministero dello Sviluppo Economico e quindi non corrisponde a quanto effettuato alla pompa.
Per avere una visione diretta di prezzi ed offerte è possibile consultare il sito www.prezzibenzina.it/province/rimini.
E’ bene ricordare però che si possono realizzare minori consumi di benzina praticando una guida regolare, evitando cambi di velocità, circolando con i finestrini chiusi, con pneumatici alla giusta pressione, non esagerando nell’utilizzo dell’aria condizionata, e spegnendo il motore durante le lunghe soste, dando così anche un piccolo contributo all’ambiente.

 

Alimentari

E’ buona cosa partire da Casa con l’elenco delle cose da acquistare poiché non sempre l’improvvisazione dà una mano al risparmio. E’ opportuno fare la spesa presso gli hard discount, ricercare le offerte, e prodotti con marchio del supermercato.
Un altro consiglio utile è quello di acquistare direttamente merci dai produttori, siano essi agricoltori o grossisti.

 

Riscaldamento

Per risparmiare sul riscaldamento è buona norma avere finestre con doppi vetri, verificando gli spifferi delle porte ed anche nei cassonetti delle serrande, isolare pareti esterne e sottotetti e mantenendo la temperatura interna sui 18-19 gradi.
Regolare possibilmente il termostato con orari di accensione nelle ore serali, e non esagerare sull’uso eccessivo di acqua calda.
Eseguire la revisione della caldaia annualmente (obbligatorio per legge) significa migliorarne il rendimento e garantire una maggiore sicurezza.
Inoltre verificate che la tariffa sia adeguata alle vostre esigenze: sul libero mercato esistono diverse offerte e sul sito www.supermoney.eu c’è il servizio di SuperMoney che permette di fare valutazioni e confronti.

Risparmiare acqua

I miscelatori sui rubinetti sono poco costosi e riducono di molto il consumo di acqua miscelandola all’aria. Preferire la doccia al bagno nella vasca, e prestare attenzione alle innaffiature dei giardini e dei vasi di fiori eseguendole al mattino evitando il ristagno di acqua per non attirare le zanzare. Riparare le piccole perdite sostituendo le guarnizioni, oppure se necessario il rubinetto, ricordando che una perdita su acqua calda crea un doppio danno.

 

Energia elettrica

I vecchi elettrodomestici oltre che essere più rumorosi hanno un elevato consumo. In caso di sostituzione si ottiene un maggior risparmio acquistando prodotti di fascia energetica A, A+, A++. E’ opportuno utilizzare lampadine a basso consumo energetico, evitando la sovrabbondanza luminosa negli ambienti, e mettendo sotto orologio le luci accese in giardino, e spegnere sempre gli apparecchi in stand-bye mediante l’utilizzo di presa a ciabatta con interruttore.
Anche per l’energia elettrica sul libero mercato esistono diverse offerte e sul sito www.supermoney.eu/ c’è il servizio di SuperMoney che permette di fare valutazioni e confronti.
Vi sono poi apparecchi che non vengono mai spenti del tutto, per effetto della funzione “stand-by”visibile da una lucina al led. E così TV, radio, decoder, stero, segreteria telefonica, ecc. ecc. rimangono parzialmente sotto tensione.
Si potrebbe ovviare a tutto questo, utilizzando prese multiple con interruttore generale, realizzando un risparmio in bolletta.

Bolletta ENEL

Ricordatevi di spegnere sempre la luce quando una stanza rimane vuota, e di tenerle accese solo quando servono. La scelta delle lampadine giuste fa risparmiare ed a questo proposito si ricorda che entro il 2012 niente più lampadine ad incandescenza. Approfittate delle occasioni di vendita che si presentano.
Rimpiazzare le lampade ad incandescenza, che si differenziano perché nel generare luce, producono molto calore, disperdendo così molta energia con quelle a basso consumo, a fluorescenza o a risparmio energetico.
Un’altra alternativa sono le lampadine a Led (Light Emitting Diode) che permettono un risparmio dell’80/90% rispetto alle lampadine alogene, con un’autonomia di oltre 50.000 ore e una resistenza ancora più lunga. Anche le lampadine a Led, pur non contenendo mercurio, non possono essere buttate nella spazzatura, ma devono essere riconsegnate ai centri di raccolta.

Condizionatori

Nei mesi estivi, la regola base è quella di allontanare il più possibile la luce del sole, evitando che i raggi riscaldino muri e pavimenti all’interno dell’appartamento, tenendo chiuse tende, persiane e tapparelle lato sole, ed aprirle quando ha girato ed i muri si sono raffreddati, permettendo così l’ingresso dell’aria fresca solo di sera o di notte.

Riutilizzare

Prima di liberarci di una qualsiasi cosa riflettiamo un attimo pensando se potrà esserci utile in futuro, o se potrà essere utilizzata da qualcuno che conosciamo, amico, parente ecc. con i quali può essere opportuno creare un rapporto di collaborazione per scambiarci libri, riviste, attrezzi ecc.
Prima di buttare, utilizziamo creatività e fantasia e se qualcosa si rompe, lo tengo, e se ci riesco lo aggiusto e lo modifico.

 

Concludendo

Risparmiare può diventare un modo diverso di vivere, o se vogliamo uno stile di vita che si contrappone “all’usa e getta” dell’odierna società dei consumi.
IL marketing di oggi è impostato in modo che il consumatore provveda al soddisfacimento dei bisogni, che è l’anima, la radice del consumismo, dove, i bisogni prima vengono naturalmente creati, per poi, guarda caso, avere il prodotto per soddisfarli.
Tutto questo impone che il consumatore sia parzialmente soddisfatto in modo da indurlo a ripetere l’acquisto, o farne un altro simile.
Questo è il motivo per cui ci sono i prodotti che vengono messi sul mercato e poi dopo sei mesi sono rimpiazzati dalla versione 1.2, 1.3, 1.4: l'Ipad, l'Iphone sono un tipico esempio. Diversamente, soddisfacendo totalmente un bisogno, il cliente si sente gratificato e non compra più nulla, invece il marketing contemporaneo è basato sul consumismo, la reiterazione coatta del gesto d'acquisto, quasi compulsivo.
Questo è il modo drogato con cui si è andati avanti nello sviluppo di questo mercato e di questa cultura mercantile che invece dovrebbe essere cambiata. La pubblicità nel mondo di oggi non influisce solo sui giovani e riflette un dilagante consumismo.

Dobbiamo uscire da queste logiche, eliminando dai nostri ambienti gli oggetti inutili, e dalla nostra mentalità questo modo di fare pensando ad una riduzione dei bisogni, ponendo l’attenzione su quelli più essenziali facendo così anche un utilizzo più oculato delle nostre risorse.

E RICORDATEVI CHE: RISPARMIARE, SI PUO’ !!!

 

- Lo Staff della Lega Consumatori Rimini -