NUOVO STRUMENTO DI PAGAMENTO SEPA

Cos'è la Sepa:

Negli ultimi anni la comunità bancaria europea e quella degli utilizzatori dei sistemi di pagamento (come le imprese e le pubbliche amministrazioni) si sono impegnate nella realizzazione dell'Area Unica dei Pagamenti in Euro.

Quest'area chiamata SEPA(Single Euro Payments Area),include 33 Paesi di cui:
18 Paesi della UE che utilizzano l'Euro come valuta (Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna)
10 Paesi della UE che utilizzano una valuta diversa dall'Euro sul territorio nazionale,ma effettuano comunque pagamenti in Euro (Bulgaria, Croazia, Danimarca, Lituania, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Ungheria)
Altri 5 Paesi Europei esterni all'UE che effettuano pagamenti in Euro (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera)
Dal 1°Febbraio 2014 anche le banche della Repubblica di San Marino partecipano alla SEPA.
Perchè si sono voluti questi cambiamenti? Per consentire ai cittadini dell'area SEPA e per il mondo delle imprese di beneficiare di una serie di vantaggi.

Nel mondo dei servizi bancari c'e' una novità:
dal 1°Febbraio 2014 infatti per fare o ricevere bonifici e per gli addebiti in conto(la domiciliazione delle utenze, ad esempio)utilizzeremo unicamente i nuovi servizi europei di Bonifico SEPA e addebito diretto SEPA che sostituiranno per sempre il Bonifico nazionale e il RID.

Cosa è il bonifico:
il bonifico è una operazione bancaria che consente il trasferimento di fondi da un conto corrente ad un altro,si può eseguire attraverso uno sportello bancario o tramite i servizi di internet banking.

Cosa cambia per i bonifici:
potrai effettuare un bonifico con più semplicità,non dovrai infatti,più compilare in modo diverso un pagamento nazionale rispetto ad uno europeo; presto non dovrai più indicare il codice BIC ossia quel codice identificativo che permette di identificare la banca del beneficiario di un bonifico. Sarà sufficiente, infatti, fornire il solo IBAN del destinatario(per i pagamenti con altri paesi europei)
Altro cambiamento consiste nella possibilita' di effettuare e rivecere pagamenti in euro utilizzando un unico conto con il quale operare in ben 33 Paesi ,a prescindere dal paese nel quale lo si apre(come se si facessero nel proprio Paese di appartenenza). Tutto questo significa avere condizioni di base, diritti e obblighi uniformi tra un paese e l'altro. Diventa molto pratico ,ad esempio ,fare o ricevere pagamenti per chi si trova per studio o altra ragione a vivere in un altro paese europeo oppure per chiunque intrattenga rapporti commerciali all'interno dell'Area Sepa.
Si potrà poi contare su tempi di esecuzione garantiti e certi: entro il giorno successivo alla tua operazione il beneficiario potrà disporre del denaro ,fanno eccezione i bonifici fatti allo sportello per i quali e' ammesso un ulteriore giorno per l'esecuzione.

Cosa è l'addebito diretto:
L'addebito diretto SEPA serve per fare pagamenti con addebito diretto in conto corrente ,si può attivare attraverso un mandato cartaceo, ma ben presto potrai attivarlo anche via internet sui siti dei fornitori(diventando così più semplice e veloce). Lo puoi usare per pagamenti di tipo ricorrente( bollette di telefono ,luce ,gas ,rate di prestiti ,ecc.) ma anche una tantum(per un acquisto qualsiasi).
Per quanto riguarda le domiciliazioni RID già attive presso la tua Banca non te ne devi occupare personalmente perché le Banche e le aziende che erogano i servizi stanno lavorando affinchè il passaggio della RID all'addebito SEPA avvenga in automatico. Tutte le aziende con cui hai attivato in passato delle Dominiliazioni RID hanno l'obbligo di informarti quando passeranno all'Addebito diretto Sepa.

Cosa cambia:
Con questo cambiamento si mira a migliorare il controllo e la gestione degli addebiti : puoi ad esempio chiedere alla banca di limitare ad un determinato importo o ad una determinata periodicità l'addebito ,si può contare su costi uniformi (le commissioni applicate per i pagamenti europei e pagamenti nazionali saranno sempre le stesse,a parità di servizio offerto. Si può chiedere alla banca di rifiutare una richiesta errata di addebito sul tuo conto(ad esempio hai 8 settimane di tempo dalla data in cui è avvenuto l'addebito per richiedere il rimborso)

Scarica la guida realizzata dall' ABI (Asspciazione Bancaria Italiana)