DANNO MORALE PER "VACANZA ROVINATA"

 

Il vettore aereo gli aveva smarrito (e mai più ritrovato) il bagaglio: ora, assistito in giudizio dall'avv. Maria Stella Anastasi, vicepresidente nazionale di Lega Consumatori, si è visto riconoscere dal giudice di pace di Milano il diritto al risarcimento del danno per la perdita del bagaglio nella misura stabilita dalla Convenzione di Montreal (1.134,71 €uro) e il danno morale patito per lo stress da "vacanza rovinata" e la necessità di rivolgersi al giudice per far valere il proprio diritto.
E' una sentenza molto importante proprio dove riconosce il diritto al risarcimento per il "danno" patito dall'utente che, nonostante gli innumerevoli tentativi di risolvere in via stragiudiziale la vicenda, alla fine si è visto costretto a ricorrere al giudice.
Per il futuro, dice Maria Stella Anastasi, sarebbe importante che le imprese comprendessero l'utilità dello strumento della "mediazione" per evitare il ricorso davanti al giudice.

11 Novembre 2011

- Lo Staff della Lega Consumatori Rimini -