COVID -19: REGOLE PER L'ACCESSO ALL'ASSOCIAZIONE

Il ricevimento degli utenti/associati in associazione avverrà solo su appuntamento, facendo in modo che non vi sia mai alcun tipo di affollamento e sia possibile mantenere la distanza di sicurezza.

L'utente non può accedere in associazione se: presenta febbre (>37.5 °C); raffreddore, tosse, difficoltà respiratorie, dolori muscolari, mal di testa con sintomi negli ultimi 14 giorni; è stato in contatto con persone con questi sintomi negli ultimi 14 giorni; è stato in contatto con persone affette da COVID-19 negli ultimi 14 giorni.

Invitiamo l'utente a dotarsi di apposita mascherina e possibilmente di guanti monouso.
All'ingresso l'utente sarà invitato a sanificale le mani con apposito gel.

I colloqui si svolgeranno nella sala riunioni che consente ampiamente il manteni mento della distanza di sicurezza e che sarà sanificata dopo ogni riunione.
Lavoriamo i n piena sicurezza!

Lega Consumatori Rimini

La Lega Consumatori è nata nel 1971 , promossa dalle Acli, per la difesa del cittadino nei rapporti con le imprese. La Lega Consumatori è la seconda associazione di consumatori nata in Italia, dopo l’Unione Nazionale Consumatori, ed ha partecipato in prima fila a tutto il percorso consumeristico italiano dagli anni settanta in avanti. L’associazione fornisce consulenze di tipo legale/stragiudiziale, fiscale e tecnico previa iscrizione, e promuovono azioni collettive a difesa dei consumatori. La Lega Consumatori a livello nazionale è membro del CNCU, mentre la Lega Consumatori Rimini nasce nel 2004 e ogni anno accresce il numero degli utenti che si rivolgono agli sportelli per la difesa dei loro diritti.

News in Evidenza

Sezione dedicata alle news e agli ultimi interventi dellla Lega Consumatori Rimini
Pignoramento Prima Casa? Blocco con il Fondo Salva Casa:
FACCI CONTROLLARE IL TUO PIGNORAMENTO!
È stato recentemente emanato l’art. 41-bis del decreto fiscale (D.L. n. 124/2019), che introduce la possibilità di salvare l'immobile da una procedura esecutiva di pignoramento immobiliare. 
 
In particolare, spiega l'avv. Emanuele Magnani di Acli e Lega Consumatori di Rimini, qualora una banca o una società veicolo, creditrice ipotecaria di primo grado, abbia avviato o sia intervenuta in una procedura esecutiva immobiliare avente a oggetto la prima casa, se ne ricorrono le condizioni è possibile consentire al debitore consumatore, nonché mutuatario inadempiente, di beneficiare di una rinegoziazione o di un rifinanziamento del proprio mutuo, bloccando la procedura di pignoramento e salvando il proprio immobile.
 
Per bloccare la procedura sarà necessario presentare una istanza al Giudice, il cui contenuto verrà precisato con una ulteriore specifica che sarà emanata entro 90 giorni a partire dall’entrata in vigore della legge di conversione. «Occorrerà attendere ancora un paio di mesi per i dettagli, ma sono soddisfatto della mano tesa di questo governo, che potrebbe salvare l’abitazione a molte persone», commenta l’avv. Magnani.
 
Secondo i dati Astasy, nel 2018 sono state oltre 245 mila le esecuzioni immobiliari nei Tribunali italiani, con un incremento del 4,6% rispetto al 2017, di cui 16.383 nella sola Emilia-Romagna, con un +6,68%, quindi con una percentuale anche maggiore rispetto alla media nazionale.
 
«Sono dati preoccupanti. La nostra associazione ha attivato un servizio esclusivo per la tutela delle famiglie sovraindebitate, sottoscrivendo un protocollo d’intesa con l’OCC Romagna (Organismo di composizione delle crisi), al fine di ottenere quell’effetto esdebitatorio e far ripartire l’economia delle persone – prosegue Magnani, vice-presidente Acli e presidente di Lega Consumatori di Rimini – Il consiglio è di non attendere passivamente l’aggressione da parte dei creditori e, se è in corso un pignoramento immobiliare, di far verificare immediatamente le condizioni soggettive, per bloccare la procedura e salvare così la propria abitazione».

Contattaci Subito!
Buoni fruttiferi: verifica gli interessi che puoi riscuotere
Grazie a Lega Consumatori di Rimini un anziano riminese è riuscito a recuperare i suoi risparmi, depositati in buoni postali fruttiferi di durata trentennale e appartenenti alla serie “P/Q”.

Al momento di riscuotere il capitale e gli interessi maturati, il pensionato si era visto offrire da una filiale della provincia di Rimini di Poste Italiane una somma pari a circa la metà rispetto a quella che sarebbe derivata dall’applicazione delle condizioni riportate nella tabella presente sul retro del buono. A quel punto aveva deciso di rivolgersi alla Lega Consumatori Acli di Rimini per comprendere se si trattasse di un torto.

Lega Consumatori, con il patrocinio degli avvocati Emanuele Magnani e Chiara Semprini, ha dapprima inviato un reclamo, e successivamente, davanti al diniego di Poste, proposto i ricorsi dinnanzi all’Arbitrato Bancario Finanziario di Bologna che ha accolto le tesi dei legali, confermando e definendo le modalità attraverso cui debbono avvenire i rimborsi dei buoni postali fruttiferi appartenenti alla serie “P/Q”, sottoscritti successivamente all’anno 1986. Viene stabilito infatti che in relazione ai buoni sottoscritti posteriormente al D.M. del Tesoro 13 giugno 1986 c.d. “Gava – Goria” (modificativo dei saggi di interesse sui libretti e sui buoni postali di risparmio), il risparmiatore ha diritto di incassare il rendimento secondo le condizioni riportate originariamente nella tabella dietro il buono.

Lega Consumatori Rimini Acli invita chi è in possesso dei buoni postali fruttiferi, a verificare la propria posizione, anche attraverso i propri sportelli. Per info: tel. 0541 784193, info@legaconsumatoririmini.it


Fonte: https://www.newsrimini.it
Vicenda Banca Marche, 180 giorni per inoltrare le richieste di indennizzo
Nuovo servizio contro il sovraindebitamento
Truffe Diamanti: Lega Consumatori Rimini in prima linea!

Lega Consumatori Rimini

L’associazione fornisce consulenze di tipo legale/stragiudiziale, fiscale e tecnico previa iscrizione, e promuovono azioni collettive a difesa dei consumatori.

News in Evidenza

Sezione dedicata alle news e agli ultimi interventi dellla Lega Consumatori Rimini
Buoni fruttiferi: verifica gli interessi che puoi riscuotere
Grazie a Lega Consumatori di Rimini un anziano riminese è riuscito a recuperare i suoi risparmi, depositati in buoni postali fruttiferi di durata trentennale e appartenenti alla serie “P/Q”.

Al momento di riscuotere il capitale e gli interessi maturati, il pensionato si era visto offrire da una filiale della provincia di Rimini di Poste Italiane una somma pari a circa la metà rispetto a quella che sarebbe derivata dall’applicazione delle condizioni riportate nella tabella presente sul retro del buono. A quel punto aveva deciso di rivolgersi alla Lega Consumatori Acli di Rimini per comprendere se si trattasse di un torto.

Lega Consumatori, con il patrocinio degli avvocati Emanuele Magnani e Chiara Semprini, ha dapprima inviato un reclamo, e successivamente, davanti al diniego di Poste, proposto i ricorsi dinnanzi all’Arbitrato Bancario Finanziario di Bologna che ha accolto le tesi dei legali, confermando e definendo le modalità attraverso cui debbono avvenire i rimborsi dei buoni postali fruttiferi appartenenti alla serie “P/Q”, sottoscritti successivamente all’anno 1986. Viene stabilito infatti che in relazione ai buoni sottoscritti posteriormente al D.M. del Tesoro 13 giugno 1986 c.d. “Gava – Goria” (modificativo dei saggi di interesse sui libretti e sui buoni postali di risparmio), il risparmiatore ha diritto di incassare il rendimento secondo le condizioni riportate originariamente nella tabella dietro il buono.

Lega Consumatori Rimini Acli invita chi è in possesso dei buoni postali fruttiferi, a verificare la propria posizione, anche attraverso i propri sportelli. Per info: tel. 0541 784193, info@legaconsumatoririmini.it


Fonte: https://www.newsrimini.it
Vicenda Banca Marche, 180 giorni per inoltrare le richieste di indennizzo
Truffe Diamanti: Lega Consumatori Rimini in prima linea!
Nuovo servizio contro il sovraindebitamento
Interessi Usurari: Come agire?
Presso gli sportelli della Lega Consumatori Rimini è possibile controllare il muto, il fido e i finanziamenti.

I nostri professionisti hanno già recuperato notevoli quantità di denaro occultati dagli enti erogatori.

Contattaci per qualsiasi informazione.

Cosa possiamo fare per te

Aiutarti a conoscere i tuoi diritti e il modo per poterli esercitare

Assisterti nella fase stragiudiziale per la risoluzione delle vertenze

Fornirti la consulenza legale per la miglior tutela dei tuoi diritti

Darti la migliore assistenza legale con gli avvocati convenzionati

Darti i nostri conciliatori paritetici per la risoluzione non contenziosa delle controversie

Dare voce alle esigenze del cittadino nei rapporti con la pubblica amministrazione

Cosa possiamo fare per te

Aiutarti a conoscere i tuoi diritti e il modo per poterli esercitare

Assisterti nella fase stragiudiziale per la risoluzione delle vertenze

Fornirti la consulenza legale per la miglior tutela dei tuoi diritti

Darti la migliore assistenza legale con gli avvocati convenzionati

Darti i nostri conciliatori paritetici per la risoluzione non contenziosa delle controversie

Dare voce alle esigenze del cittadino nei rapporti con la pubblica amministrazione

Avvaliti del nostro intervento!

Scrivici nel form quì a fianco per prendere un appuntamento oppure per descriverci il tuo problema. Un team di esperti analizzerà la tua richiesta e sarai tempestivamente ricontattato!

Tre motivi per tesserarti con noi:

Tempestivi100%
Efficaci100%
Competenti100%

Tre motivi
per tesserarti con noi:

Tempestivi100%
Efficaci100%
Competenti100%

Per qualsiasi informazione
compila il form!